Cronaca Arpinova / Via Manfredonia

Shock in via Manfredonia, avvelena e uccide cani: un video incastrerebbe l’assassino

Summy e Kira sono stati avvelenati in un cortile di via Manfredonia a Foggia, probabilmente con dei wurstel. Il commento di Anna Rita Melfitani, presidente dell’associazione ‘Guerrieri con la Coda

Uno dei cani morti avvelenati

Summy e Kira, madre e figlia morti avvelenati. E’ accaduto questa mattina in una traversa di via Manfredonia, a Foggia. Un soggetto, che sarebbe stato immortalato dalle telecamere, avrebbe gettato del cibo avvelenato all’interno di un cortile privato. Appena fuori dal cancelletto è stata trovata una confezione vuota di wurstel.

Del caso se ne sono occupati i volontari dell’associazione ‘Guerrieri della Coda’, ai quali la proprietaria ha immediatamente chiamato sostenendo di aver trovato un cane morto e un altro con le convulsioni. Dopo la disperata corsa dal veterinario e le dovute terapie, Summy, che inizialmente era riuscita a sopravvivere, purtroppo è deceduta tra le braccia della proprietaria, che nel frattempo si era recata presso la caserma del comando provinciale dei carabinieri.

Questo il commento di Anna Rita Melfitani, presidente dell’associazione ‘Guerrieri con la Coda’, che per conto dell’avvocato Luigi Miccoli, seguirà il caso. “Chi ammazza un animale è anche capace di ammazzare un uomo, la crudeltà è maggiore perché gli animali sono come i bambini e non capiscono la cattiveria e la malvagità dell’essere umano”. Proprietari e animalisti lotteranno per avere giustizia: “Mi auguro che tutti gli animalisti foggiani possano abbracciare questa causa come è stato fatto con Angelo di San Gineto” conclude Melfitani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shock in via Manfredonia, avvelena e uccide cani: un video incastrerebbe l’assassino

FoggiaToday è in caricamento