menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avamposti svela il volto della mafia "anarchica" di Cerignola

Oggi 9 settembre 2020 su Nove 'Avamposti, dispacci dal confine' racconta la criminalità di Cerignola. Le storie sono firmate da Claudio Camarca e realizzate da Clipper Media in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri.

Dopo il successo della prima puntata seguita da 474.000 spettatori pari al 2.2% di share, questa sera alle 21.25 sul Nove torna 'Avamposti – Dispacci dal confine', la docuserie in 5 puntate che racconta la quotidianità delle stazioni dell'arma dei carabinieri. Le storie sono firmate da Claudio Camarca e realizzate da Clipper Media in collaborazione con l'arma dei carabinieri.

Come spiega la produzione "nel secondo appuntamento il racconto si sposta a Cerignola dove la cosiddetta ‘quarta mafia’ spadroneggia con violenza sia in città, sia in tutta la zona del Foggiano. I volumi di affari raggiunti dall'organizzazione hanno un peso politico e maggiori capacità di riciclare i proventi criminali. È una mafia anarchica che si intrufola all’improvviso in una giornata come tante, sconvolgendo e cambiando ogni volta i connotati della città e dei suoi abitanti.

I carabinieri di Cerignola s’infiltrano tra le maglie sottili della criminalità combattendo estorsioni, droga, traffici illeciti, violenze minorili. La gran parte delle più rilevanti operazioni concluse nell’ultimo semestre confermano come tutta la criminalità organizzata foggiana si stia proiettando verso il riciclaggio e il reimpiego di proventi illeciti attraverso intestazioni fittizie, soprattutto nei settori dell’agro-alimentare, in quello turistico alberghiero e della pesca.

Nella seconda puntata tra rapine al bancomat effettuate in pieno giorno, ricettazione di auto rubate in scala industriale e lotta al caporalato e alla criminalità organizzata, i carabinieri non si arrendono e vanno dritti all’obiettivo"

Gli 'Avamposti' sono stazioni dei carabinieri ubicate al confine tra la società civile e il margine estremo della disgregazione sociale dove i Carabinieri affrontano quotidianamente le vicende di tanti esclusi, i traffici delle narcomafie e gli illeciti di piccoli e grandi criminali, rappresentando l’unica Istituzione dello stato di Diritto. Periferie dove la divisa di un carabiniere diventa l’unico appiglio per la vita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento