Venerdì, 14 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Effettuata l'autopsia sul corpo di Tarantino. L'avv. Sodrio: "I nostri dubbi sono addirittura aumentati"

L'avvocato Michele Sodrio, che difende i familiari del detenuto suicida: "I nostri dubbi sulla morte di Tarantino sono aumentati. Nei prossimi giorni i consulenti si rivedranno per analizzare i reperti istologici e solo così potremo avere una conferma definitiva che il detenuto sia morto soffocato"

Martedì 13 aprile si è svolta l'autopsia sul cadavere di Gerardo Tarantino, il presunto assassino di Tiziana Gentile, morto suicida nel carcere di Foggia il 3 aprile scorso, alla vigilia di Pasqua.

Per gli indagati non c'erano consulenti medico-legali, mentre hanno proceduto agli esami il prof. Luigi Cipolloni nominato dal Pm Laura Simeone e il dott. Antonio Caricato, nominato dai parenti di Tarantino. I risultati definitivi si conosceranno, come da prassi, solo tra sessanta giorni.

"Con le indagini in corso posso solo dire che dai primi accertamenti i nostri dubbi sulla morte di Gerardo Tarantino sono addirittura aumentati", spiega l'avvocato Michele Sodrio, che difende i familiari del detenuto suicida. "Nei prossimi giorni i consulenti si rivedranno per analizzare i reperti istologici e solo così potremo avere una conferma definitiva che il detenuto sia morto soffocato".

"Ma anche in tal caso, restano al momento senza risposta tutte le nostre domande. In particolare: com'è possibile che una persona sotto sorveglianza h24 abbia avuto il tempo di impiccarsi? Con cosa si sarebbe impiccato? Perchè proprio il giorno prima era stato spostato da una cella dove si trovava con altri detenuti ad una cella senza nessun altro? Vi sono poi altri particolari a mio parere inquietanti che potrebbero emergere da quanto visionato dai due medici legali, ma al momento non posso dire altro per rispetto del segreto istruttorio".

"Posso solo aggiungere che ho chiesto espressamente al pm di consentire al suo ed al nostro consulente di visionare l'oggetto con il quale Tarantino si sarebbe impiccato, oggetto al momento per noi sconosciuto. Questo per dare la possibilità ai consulenti di confrontare la struttura di questa corda o lenzuolo o cos'altro, con i segni rinvenuti sul collo del cadavere. Al momento restano molti dubbi e nessuna risposta certa. Ma i miei clienti sono assolutamente determinati ad andare fino in fondo ed io sarò al loro fianco con tutto l'impegno possibile".

Si parla di

Video popolari

Effettuata l'autopsia sul corpo di Tarantino. L'avv. Sodrio: "I nostri dubbi sono addirittura aumentati"

FoggiaToday è in caricamento