Auto incendiata a poliziotto. Vigilante: "Non ci faremo intimidire da questi sciacalli"

Giuseppe Vigilante, del Sindacato Autonomo di Polizia: "Di fronte a questi episodi, non possiamo non ri-denunciare la cronica sofferenza dei colleghi, dovuta soprattutto all'età e alla mancanza di uomini e mezzi"

Immagine di repertorio

Il Sap – Sindacato Autonomo di Polizia di Foggia non sta a guardare. Non resta in silenzio dinanzi all’ennesimo grave atto intimidatorio messo a segno ai danni di un agente di polizia, in servizio presso la polizia stradale di Vieste.

Così non può andare avanti. E, mettendo tutto nero su bianco, la segreteria provinciale del Sap si rivolge alla segreteria nazionale del sindacato, al Ministero dell’Interno e alle autorità cittadine. “Oltre ad esprimere la dovuta e sentita solidarietà al collega, gridiamo a gran voce “Basta!”, si legge nella lettera. “Al poliziotto impegnato nei più svariati servizi della specialità, questa notte, ignoti delinquenti  hanno incendiato la sua autovettura: vigliacchi!”.

“Sappiano, e lo ripeteremo sino alla nausea, che i delinquenti e tutte le forme di delinquenza esistenti in questa provincia, non intimidiranno il poliziotto e non intimidiranno tutti i poliziotti della Capitanata”, spiega il segretario provinciale del Sap, Giuseppe Vigilante. “Non ci facciamo né ci faremo intimidire da questi violenti sciacalli. Per questo, il Sap e tutti i poliziotti di Capitanata sono a fianco del collega, continuando il proprio instancabile dovere senza se e senza ma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non possiamo, lo abbiamo fatto nel recente passato e lo ribadiamo anche oggi, non ri-denunciare la cronica sofferenza dei colleghi che quotidianamente prestano la loro attività con dignità e professionalità, dovuta soprattutto all’età e alla mancanza di uomini e mezzi”. Così non va, denuncia il sindacato. Qualcosa deve cambiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento