Cronaca

Il Lanza inaugura l'aula "Mario Beccia", la prima autogestita d'Italia

La sua costruzioneè stata finanziata totalmente dagli studenti del Liceo Classico. Sarà un luogo di studio, svago e partecipazione

Esattamente dopo due anni dalla morte di Mario Beccia, studente modello del Liceo Classico "V. Lanza" di Foggia, il 28 Novembre verrà inaugurata in suo onore la prima aula autogestita in tutta Italia. La costruzione dell' aula "Mario Beccia" è stata finanziata totalmente dagli studenti dell'Istituto, su iniziativa promossa dalla Commissione Speciale n.1 "Mario Beccia", nata all'interno del Comitato Studentesco.

Sarà un luogo di ritrovo per tutti quei ragazzi che vorranno divertirsi in maniera sana e costruttiva, dove si potrà studiare, suonare, fare nuove amicizie e partecipare ai vari progetti che verranno promulgati nel corso dell'anno, anche fuori dagli orari curricolari, ricordando così Mario: questo era infatti il suo modo di intendere la scuola. Gli stessi studenti provvederanno alla pulizia e al mantenimento dell'aula, proprio perché il fine dell'iniziativa è quello di partecipare alla vita scolastica in modo attivo e consapevole.

A questo proposito uno dei membri esterni della Commissione, Pierluigi Zarra, dichiara: "L'iniziativa è stata fortemente voluta da me e dalla commissione "M.Beccia", di cui sono il presidente. L'obiettivo è quello di non dimenticare: in una società come quella dei nostri giorni che a volte si basa sull'apparenza, è importante ricordare ciò che si è stati e delle persone che c'hanno preceduto.

Uno di queste persone è stato il nostro caro amico che nella breve vita che il Signore gli ha donato è riuscito a mettere a frutto tutte le sue capacità distinguendosi positivamente in vari settori della nostra comunità studentesca. Questa iniziativa vuole far si che abbia inizio una vera e propria "tradizione" all'interno della nostra scuola che coinvolga tutti gli studenti: far conoscere chi era Mario ai più giovani e tramandare questa iniziativa anno dopo anno, anche quando noi non saremo più studenti di questo Liceo, alle generazione future che occuperanno gli stessi nostri banchi."

Anche gli studenti del Liceo Artistico foggiano "Perugini" hanno dato il loro contributo eseguendo dei lavori con immagini e elaborazioni grafiche che ricordano Mario, il suo vissuto e le parole della canzone "Voce di libertà" scritta proprio da lui e che sintetizza la sua filosofia di vita. Queste opere arrederanno l'aula in modo unico e originale, mantenendo vivo il ricordo e l'esempio di questo studente che ha dato tanto lustro al Liceo.

L'inaugurazione sarà animata da alcune band foggiane: i Bex, la band in cui suonava anche Mario, gli Skantinato58 e i Reset. L'iniziativa testimonia come la comunità del "Liceo V. Lanza" sia sempre vivace e dinamica, facendo si che un evento tragico come la morte di un ragazzo prematuramente strappato alla vita diventi un continuo esempio e fonte d'ispirazione per tutti, mediante la realizzazione di progetti come questo, che impegnino gli studenti su tutti i fronti.

 

 

Capo Ufficio Stampa del Comitato Studentesco

Giada Galasso

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lanza inaugura l'aula "Mario Beccia", la prima autogestita d'Italia

FoggiaToday è in caricamento