Atto intimidatorio contro l'ad di Meleam: due teste di animale e un messaggio sull'asfalto: "Bacco e Masi via dal Foggia"

Due teste di animale sono state rinvenute davanti all'abitazione dell'amministratore delegato, con un messaggio scritto sull'asfalto. "Grave episodio. Ora è necessaria una profonda riflessione"

Atto intimidatorio contro Pasquale Mario Bacco, l'amministratore delegato della Meleam, azienda specializzata in sicurezza sul lavoro, a capo della cordata che lunedì scorso ha consegnato una delle sei manifestazioni di interesse per l'acquisizione del titolo sportivo del Foggia calcio. 

Stamani, davanti all'abitazione di Bacco a Bitonto, sono state rinvenute due teste di animale con una enorme scritta sull'asfalto che riportava “Bacco e Masi via dal Foggia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono accorsi gli agenti della polizia che hanno effettuato tutti i rilievi necessari per le indagini. Inoltre i malviventi sono stati ripresi dalle telecamere ad infrarossi a protezione dell'abitazione, anche se non sono perfettamente distinguibili.

Preoccupazione desta l'episodio anche e soprattutto per il ruolo che il dottor Bacco riveste come medico legale e consulente di varie procure sul territorio nazionale. “Episodio inqualificabile – dichiara Il dottor Bacco - che mi lascia assolutamente stupefatto. Non è possibile che il calcio sia causa di queste aggressioni psicologiche. I valori devono tornare al centro di qualsiasi progetto sportivo. Nel caso specifico non posso credere che i  tifosi del Foggia possano essere responsabili di questa azione; il mio  pensiero va più a qualcuno che intende sabotare la cordata che  rappresento. In qualità di rappresentante di meleam s.p.a. devo  chiaramente ammettere che si rende necessaria, con tutti i miei collaboratori, una profonda riflessione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Piero Pelù, rocker innamorato in quarantena a Foggia: "Sono corso da Gianna appena in tempo, in due ci diamo forza"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento