Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Monte Sant'Angelo

Atti incendiari a Monte Sant'Angelo, il Sindaco ai responsabili: "Via da questo territorio"

Lo scorso sabato l’ultimo atto intimidatorio, ai danni di Gino Vergura, ex sindaco del paese garganico e padre dell'attuale consigliere comunale Giovanni

“Massima solidarietà mia e della Giunta alla famiglia Vergura per il vile atto incendiario subìto. Atti che, purtroppo, non si placano nella nostra Città.” Queste le parole del sindaco di Monte Sant'Angelo, Antonio Di Iaso, dopo l'ennesimo atto intidatorio consumatosi nella tarda serata di sabato 24 agosto, a Monte, ai danni di Gino Vergura, ex sindaco di Monte Sant'Angelo e padre dell'attuale consigliere comunale Giovanni.

“Ancora una volta, come faccio ormai da mesi, mi rivolgo alle Forze dell'Ordine - spiega Di Iaso -  il lavoro che svolgete è encomiabile, ma a Monte Sant'Angelo abbiamo bisogno di uno sforzo maggiore. Tutta la cittadinanza è unita affinchè si possa presto estirpare questo 'male'. Ai miei compaesani, invece, chiedo di denunciare”.

 

Il Sindaco si rivolge ai responsabili: “Mi rivolgo anche a coloro che mettono in pratica questi atti vili e deplorevoli: andate via da questo territorio. Siamo stanchi dei vostri soprusi e della vostra barbarie. Abbiamo bisogno solo di energie positive per costruire un futuro migliore per i nostri figli e per l'intero territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti incendiari a Monte Sant'Angelo, il Sindaco ai responsabili: "Via da questo territorio"
FoggiaToday è in caricamento