Manfredonia nel mirino dei vandali. Riccardi indignato: “Incivili e stupidi”

Ignoti hanno riversato olio esausto sui muretti di marmo che costeggiano il lungomare del sole e la villa comunale. Il sindaco fa appello al senso civico e al senso di appartenenza

Foto da Facebook di Tommaso Rinaldi

Ancora atti vandalici a Manfredonia. Questa volta ignoti hanno sversato olio esausto sui muretti di marmo che costeggiano il lungomare del sole e la villa comunale. Duro lo sfogo del sindaco: “L’ennesimo oltraggio alla città da parte dei vandali. Non si tratta, purtroppo, di un singolo vandalismo, ma di una serie. Sono sconcertato. Ancor più dopo aver stigmatizzato precedenti ed analoghi episodi, da ultimo quanto successo agli ipogei Capparelli, constatando il biasimo diffuso, nei confronti di questi balordi, della cittadinanza”.

Recinzioni divelte, campi da gioco distrutti, arredi urbani deturpati, impianti di illuminazione messi fuori uso e così via; il fenomeno del vandalismo è molto sofferto, oltre che pagato a caro prezzo. Nel corso degli ultimi anni gli attacchi alle strutture pubbliche sono costati al Comune, quindi alla cittadinanza tutta, decine di migliaia di euro e hanno creato seri problemi di sicurezza, tanto da decidere di implementare le telecamere di sorveglianza presenti sul territorio.

Riccardi non usa mezze parole, né perifrasi, per esprimere “sdegno e condanna nei confronti di vandali che dimostrano di essere incivili e davvero stupidi, distruggendo o danneggiando beni pubblici. Stupidi perché le loro misere azioni comportano ulteriori spese di denaro pubblico, quindi anche il loro, investito per riprenderci quanto appartiene a noi tutti”.

Prosegue il primo cittadino: “Questo ci appartiene e noi stessi dobbiamo preservalo e curarlo – continua - per evitare costi che vanno oltre l’ordinaria manutenzione. Il cambiamento di cui si ha bisogno dipende soprattutto dal senso civico e dalla partecipazione di tutti”.

Per ripristinare lo stato dei luoghi danneggiati Angelo Riccardi ha chiesto ed ottenuto la collaborazione dell’ASE. “L’intervento dell’azienda ecologica è stato tempestivo ma, fermo restando l’impegno dell’Amministrazione comunale nella riparazione dei danni invitiamo i cittadini alla massima vigilanza e a collaborare con le forze dell’ordine nel segnalare gli atti di vandalismo”.

In tanti si sono rivolti all’amministrazione comunale chiedendo di utilizzare la videosorveglianza per individuare gli autori dell’ignobile gesto: “Abbiamo approntato quel sistema anche per casi come quelli occorsi in questi giorni. Le immagini confluiscono direttamente presso le sedi delle forze dell’ordine che, quindi, le hanno nella propria disponibilità. Ciò non toglie che abbiamo sporto, ancora una volta, denuncia contro ignoti, con la speranza che al più presto possano diventare noti e, magari, rispondere delle proprie azioni irresponsabili”.

Il sindaco di Manfredonia fa appello al senso civico “perché i divieti e le proibizioni non portano a risultati duraturi. Le telecamere rappresentano la cosiddetta ‘ultima spiaggia’, quando ormai il danno è stato fatto”. Infatti, per il primo cittadino “i più efficaci antidoti al degrado e al disagio sociale, e al conseguente teppismo notturno, siano proprio la bellezza e la cultura”.

Conclude riferendosi all’altra faccia della medaglia, a quelli che la città vogliono valorizzarla e non sfregiarla: “Bisogna, inoltre, far leva perché il rafforzamento del senso di appartenenza alla comunità e di identificazione sociale con la propria città fanno sì che la comunità stessa attui un controllo informale sul territorio, lo rispetti e tenda a farlo rispettare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento