rotate-mobile
Cronaca San Pio X / Via Graziani Pellegrino

Zammarano, l’acquisto dell’ex mercato di piazza Padre Pio dietro l’attentato?

La struttura in costruzione ospiterà alcuni uffici del tribunale di Foggia, a cui sarà accorpato quello di Lucera, con le sedi staccate di Apricena e di Rodi Garganico

Arturo Zammarano, l'imprenditore edile foggiano sfuggito all'agguato di via Pellegrino Graziani e patron della Sport Lab, la squadra di pallavolo neo promossa in B2, ai carabinieri che lo hanno interrogato ha assicurato di non aver mai ricevuto richieste estorsive.

Ieri sera, poco dopo le 21, la Mercedes con a bordo l’imprenditore foggiano e l’amico, Paolo Bianco, ingegnere dei vigili del fuoco, è stata raggiunta da alcuni colpi di pistola sparati da un’auto in corsa. I proiettili hanno colpito la macchina mentre gli occupanti sono rimasti miracolosamente illesi.

I carabinieri del Ris, dopo aver recuperato le ogive dall'auto, definiranno a breve il calibro della pistola usata per l'attentato. Le indagini non trascurano l'attività professionale dell’impresa Zammarano, che recentemente si è aggiudicata la vittoria di una gara d'appalto per la vendita dell'ex mercato di piazza Padre Pio.

La struttura, ora in costruzione, dovrebbe ospitare alcuni uffici del tribunale di Foggia, a cui sarà accorpato quello di Lucera e le sedi staccate di Apricena e di Rodi Garganico. Acquistata pochi mesi fa dall'imprenditore edile foggiano per meno di 2 milioni di euro, nell'ambito della cartolarizzazione dei beni comunali, la struttura potrebbe valerne circa 17.

Spari contro Zammarano 22.05.2013 | foto Roberto D'Agostino

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zammarano, l’acquisto dell’ex mercato di piazza Padre Pio dietro l’attentato?

FoggiaToday è in caricamento