Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zona 167 - Via Lucera / Viale Giuseppe La Torre

Attentato al vigile urbano: la vittima è stata ascoltata dai Carabinieri

Avrebbe fornito gli indizi necessari per risalire all'autore del vile gesto. Giovane e precario, l'agente di Polizia Municipale aveva partecipato alle indagini e ai sequestri nell'ambito dell'operazione denominata "Wild hut"

E’ stato ascoltato dai Carabinieri del comando provinciale di Foggia il giovane agente vittima dell’attentato intimidatorio di ieri pomeriggio in viale Giuseppe La Torre.

D.R., l’agente della Polizia Municipale che nel primo pomeriggio di ieri è stato raggiunto senza essere colpito da cinque colpi di arma da fuoco calibro 22 mentre suonava il campanello della propria abitazione nel Rione Biccari, ha fornito tutti i dettagli necessari per le ricerche dell’autore del gesto. Giovane e precario, il vigile fa parte del nucleo operativo emergenze abitative ed edilizie.

Ultimamente aveva partecipato in primo piano alle indagini e ai sequestri nell’ambito dell’operazione denominata “Wild hut”, contro l’occupazione abusiva di suolo pubblico. Spesso è intervenuto anche in occasione delle occupazioni delle case di via Alpi. Considerando la dinamica dell’accaduto, sembra che l’attentatore, uno scuterista coperto da casco integrale, abbia voluto soltanto lanciargli un messaggio. Infatti i colpi sono stati sparati molto in basso.

Tra la serata di ieri e la mattinata di oggi sono tanti i messaggi di solidarietà pervenuti a D.R. Su tutti quelli del sindaco Gianni Mongelli, del vicesindaco Lucia Lambresa e del comandante Romeo Delle Noci, i primi a raggiungere il luogo teatro dell’atto intimidatorio e coloro che hanno seguito la vicenda in tutte le sue fasi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato al vigile urbano: la vittima è stata ascoltata dai Carabinieri

FoggiaToday è in caricamento