Cronaca

Attentato ad azienda agricola di Apricena, la condanna di Palazzo di Città

"E' un fatto inconcepibile che colpisce gente che lavora e fatica onestamente" ha affermato l'assessore all'Agricoltura Giuseppe Solimando. Potenza: "Gesto vigliacco, ma atto isolato"

Comune di Apricena

L’amministrazione comunale esprime la sua solidarietà alla famiglia D’Arenzo-Cifardi, titolare dell’azienda agricola che nella notte tra sabato e domenica è stata vittima di un attentato dinamitardo.

Da Palazzo di Città è arrivata la dura condanna del gesto intimidatorio, oltre che la completa solidarietà e vicinanza alle vittime per l’accaduto.

“E’ un fatto inconcepibile che colpisce gente che lavora e fatica onestamente” ha affermato l’assessore all’Agricoltura Giuseppe Solimando. “E’ con profondo rammarico che ci tocca prendere atto di gravi episodi di intimidazione perpetrati ai danni di gente che porta avanti la propria attività con tanto sacrificio, specialmente in periodi difficili come questo”.

L'INCENDIO DEI CAPANNONI AD APRICENA

L’amministrazione garantisce totale sostegno e appoggio alla famiglia vittima dell’attentato di sabato”, prosegue Solimando. “La sicurezza di tutti i cittadini è un aspetto fondamentale da tutelare, a maggior ragione quando ad essere coinvolte sono attività produttive che valorizzano i prodotti tipici di Apricena”.

“Voglio rivolgere anch’io un abbraccio ed esprimere la mia vicinanza a questa famiglia che ha subìto un gesto davvero vigliacco” afferma il sindaco Antonio Potenza. “Confermo la totale disponibilità verso le vittime dell’attentato. Siamo convinti che si tratti di un atto isolato, che nulla a che vedere – conclude - con la cultura e la civiltà del nostro territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato ad azienda agricola di Apricena, la condanna di Palazzo di Città

FoggiaToday è in caricamento