Cronaca

Lega nel mirino: dopo gli atti incendiari scatta la scorta per il segretario garganico Luigi Forte

L’europarlamentare Massimo Casanova: "Ringrazio il prefetto Grassi per la tempestività e l’importanza delle misure poste a salvaguardia dell'incolumità di Forte. Che gli organi inquirenti possano fare piena luce su quanto accaduto"

Casanova e Forte a Peschici

In seguito agli atti intimidatori subiti è stata disposta la scorta per il segretario della Lega a Peschici, Luigi Forte

“Accolgo con soddisfazione la misura di protezione adottata dal Prefetto di Foggia, dott. Raffaele Grassi, a tutela di Luigi Forte", dichiara l’europarlamentare Massimo Casanova. "Ringrazio sinceramente il prefetto Grassi per la tempestività e l’importanza delle misure poste a salvaguardia della sua incolumità ed auspico che gli organi inquirenti possano fare piena luce su quanto accaduto".

"A Luigi Forte rivolgo la mia più affettuosa solidarietà, certo che continuerà ad operare sul suo territorio in maniera retta e pulita, senza mai prostrarsi a compromessi a cui la delinquenza tenta di piegare i nostri amministratori e dirigenti locali. Per parte mia pieno supporto, morale e concreto, ove necessario, a Forte e a tutti gli uomini della Lega colpiti negli ultimi mesi da atti violenti e criminali. La Lega non si piega”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega nel mirino: dopo gli atti incendiari scatta la scorta per il segretario garganico Luigi Forte

FoggiaToday è in caricamento