Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Case Gozzini, Caroprese "attacca" le Fiamme Gialle

Dalle pagine della "Gazzetta di Capitanata" la società edile foggiana teme di essere perseguitata dai militari della Guardia di Finanza: "Grossi danni all'immagine del Gruppo"

Dalle pagine della “Gazzetta di Capitanata” il gruppo Caroprese attacca le Fiamme Gialle dopo il sequestro preventivo dei 40 appartamenti costruiti con la “Legge Gozzini” e gli otto avvisi di garanzia giunti a carico di tre costruttori, tre tecnici comunali, un dirigente ministeriale ed un ex consigliere comunale.

Abbiamo agito sempre nel rispetto di tutte le norme vigenti in materia” sostengono gli appartenenti al gruppo. La vicenda dell’11 febbraio scorso avrebbe procurato danni inimmaginabili dal punto di vista finanziario , patrimoniale e d’immagine, per cui, sempre secondo le dichiarazioni riportate sulle pagine de “La Gazzetta di Capitanata”, il gruppo si riserva qualsiasi azione in qualsiasi sede per la tutela dei diritti e degli interessi presenti e futuri.

Non è la prima volta che la società edile foggiana si trova a dover fare i conti con la giustizia e con i militari della Guardia di Finanza. Marcello Caroprese fu prosciolto da vari capi d’accusa in ben due occasioni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case Gozzini, Caroprese "attacca" le Fiamme Gialle

FoggiaToday è in caricamento