Il fatto non sussiste: assolti magistrato foggiano e avvocati accusati di corruzione

Assoluzione piena per il gip Domenico Zeno, e per gli avvocati Pietro Barbaro e Rosario Marino del foro di Cerignola. "Smontata" una inchiesta del maggio 2012

Tribunale di Foggia

Non ci fu corruzione. Assoluzione piena per il gip del tribunale di Foggia, Domenico Zeno, e per gli avvocati Pietro Barbaro e Rosario Marino del foro di Cerignola, un commesso del tribunale di Foggia e una collaboratrice dell’avvocato Marino. Il fatto, per il gup del tribunale di Lecce, non sussiste.

La vicenda risale al maggio del 2012 quando i nomi degli indagati, ora assolti, figurarono in una inchiesta secondo la quale il magistrato avrebbe preso dei soldi da due avvocati in cambio di provvedimenti favorevoli agli assistiti dei legali. In particolare, secondo l’inchiesta, il magistrato avrebbe concesso i domiciliari a due fratelli di San Severo arrestati nel 2012 con l’accusa di tentata estorsione. Misura cautelare concessa proprio da Domenico Zeno, nonostante il pm avesse espresso parere contrario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il secondo episodio oggetto di indagine vedeva coinvolto anche il legale Barbaro, e farebbe riferimento ad un provvedimento di dissequestro di un impianto di autodemolizione. Per il fatto, il pm aveva chiesto cinque condanne nei confronti degli indagati; per il gup del tribunale di Lecce, invece, il fatto non sussiste. Tutti assolti, quindi, al termine del processo celebrato con rito abbreviato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento