menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Assolto il presunto contabile del 'clan Gaeta': per Izzi cadono tutte le accuse, altri 18 rinviati a giudizio

L'avv. Michele Sodrio:"Durante le indagini abbiamo portato numerose prove a favore di Izzi e il GUP ha riconosciuto le nostre ragioni. Vedremo se la Procura intende fare appello, ma il risultato sarà confermato in ogni grado"

Assolto il presunto contabile del 'Clan Gaeta', di Orta Nova. Il 46enne incensurato Rocco Izzi, ritenuto il contabile del clan ortese nell'ordinanza del 15 gennaio 2018 del GIP di Foggia, è stato oggi assolto da tutte le imputazioni dal gup Dello Iacovo a seguito di giudizio abbreviato. Rinvio a giudizio per gli altri 18 soggetti colpiti da ordinanza del gip di Foggia Zeno.

I gravi indizi erano fondati in gran parte da intercettazioni ambientali e telefoniche, nonchè da servizi di osservazione dei carabinieri. Izzi era stato sottoposto ai domiciliari. Il pm Gravina ne aveva chiesto la condanna ad 3 anni e 4 mesi per associazione per delinquere semplice, e per il concorso nella ricettazione di 1.300 quintali di olio extravergine d'oliva del valore di € 500.000.

Fin da subito l'imputato si è dichiarato innocente, sostenendo che i suoi rapporti con i Gaeta erano di natura meramente lavorativa, essendo stato per molti anni il ragioniere delle varie cooperative di autotrasporti riconducibili a Franco Gaeta e alla moglie Daniela Omini. "Sono molto soddisfatto e credevo fortemente in questa assoluzione", spiega l'avvocato Michele Sodrio. "Siamo stati gli unici a scegliere il rito abbreviato, anche perchè durante le indagini abbiamo portato numerose prove a favore di Izzi e oggi il GUP ha riconosciuto la fondatezza delle nostre ragioni. Vedremo se la Procura intende fare appello, ma sono certo che l'innocenza di Izzi sarà confermata in ogni grado".

avvocato michele sodrio-2

L'avvocato Michele Sodrio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento