Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Casalnuovo Monterotaro

Solo "tentativi di autolesionismo": 21enne assolto con formula piena, nessun maltrattamento o estorsione ai genitori

Era stato arrestato dai carabinieri, a seguito di un litigio familiare, e accusato dei reati di maltrattamenti e tentativo di estorsione in danno dei familiari. L’istruttoria dibattimentale ha permesso di escludere ogni ipotesi di reato

Assolto perché i fatti non sussistono”. Così il Tribunale di Foggia nella persona della dott.ssa Roberta Di Maria ha assolto il ventunenne Luigi Donato Gelsi dai reati contestati dalla pubblica accusa.

I carabinieri della Compagnia di Lucera, il 23 gennaio dello scorso anno, avevano arrestato il giovane di Casalnuovo Monterotaro, a seguito di un litigio familiare, cogliendolo in flagranza dei reati di maltrattamenti e tentativo di estorsione in danno dei familiari. L’istruttoria dibattimentale ha permesso di escludere ogni ipotesi di reato.

"A causa della particolare situazione di indigenza della famiglia - spiega in una nota l'avvocato Valentina Dinisi - Luigi Donato Gelsi aveva spesso litigi con i suoi genitori poiché lo stesso chiedeva un sostentamento al fine di avere una vita normale, come quella dei suoi coetanei. Al rifiuto di tali richieste, il Gelsi si disperava, chiudendosi in bagno e lasciando intendere di commettere una sciocchezza". 

Nessun maltrattamento, nessuna estorsione, se non tentativi di autolesionismo. Il Tribunale di Foggia ha assolto il giovane con formula piena dichiarando la sua assoluta innocenza in relazione ai fatti oggetto dell’imputazione formulata del Pubblico Ministero della Procura di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solo "tentativi di autolesionismo": 21enne assolto con formula piena, nessun maltrattamento o estorsione ai genitori
FoggiaToday è in caricamento