rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Denunciò l'assenteismo "dilagante" al Consorzio di Bonifica, manda a processo i colleghi: 10 rinviati a giudizio

Il gip Protano ha disposto il rinvio a giudizio per i dieci dipendenti dell'ente, accusati dal collega Matteo Pio Ciavarella. L'udienza il prossimo 21 novembre davanti al giudice Talano

Sono stati tutti rinviati a giudizio i dieci dipendenti del Consorzio di Bonifica di Capitanata trascinati in Tribunale dal collega Matteo Pio Ciavarella. Questa mattina l’udienza in cui il gip ha disposto il rinvio dinanzi al giudice Talani il prossimo 21 novembre.  Lo fa sapere il legale di Ciavarella, l’avvocato Luca Castello.

Foggiatoday rivelò la vicenda nei mesi scorsi. L’accusa è di assenteismo. Circa trenta gli episodi contestati ai dieci. E’ di Ciavarella la denuncia che ha dato il via alle indagini investigative, stanco il dipendente di dover subire le angherie dei colleghi e di dover “sopperire” col suo lavoro “all’assenteismo degli altri”. Sul banco degli imputati Leonardo Fallucchi, Mario Pertosa, Raffaele Zuffrano, Luigi Montorio, Giovanni Valente, Guido Pertosa, Angelo Montemitro, Giovanni Rattenni, Raffaele Limosani, Antonio Cicilano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciò l'assenteismo "dilagante" al Consorzio di Bonifica, manda a processo i colleghi: 10 rinviati a giudizio

FoggiaToday è in caricamento