Denunciò l'assenteismo "dilagante" al Consorzio di Bonifica, manda a processo i colleghi: 10 rinviati a giudizio

Il gip Protano ha disposto il rinvio a giudizio per i dieci dipendenti dell'ente, accusati dal collega Matteo Pio Ciavarella. L'udienza il prossimo 21 novembre davanti al giudice Talano

Sono stati tutti rinviati a giudizio i dieci dipendenti del Consorzio di Bonifica di Capitanata trascinati in Tribunale dal collega Matteo Pio Ciavarella. Questa mattina l’udienza in cui il gip ha disposto il rinvio dinanzi al giudice Talani il prossimo 21 novembre.  Lo fa sapere il legale di Ciavarella, l’avvocato Luca Castello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foggiatoday rivelò la vicenda nei mesi scorsi. L’accusa è di assenteismo. Circa trenta gli episodi contestati ai dieci. E’ di Ciavarella la denuncia che ha dato il via alle indagini investigative, stanco il dipendente di dover subire le angherie dei colleghi e di dover “sopperire” col suo lavoro “all’assenteismo degli altri”. Sul banco degli imputati Leonardo Fallucchi, Mario Pertosa, Raffaele Zuffrano, Luigi Montorio, Giovanni Valente, Guido Pertosa, Angelo Montemitro, Giovanni Rattenni, Raffaele Limosani, Antonio Cicilano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento