Lavoratori Sanitaservice: “Contro di noi troppe voci per danneggiarci”

Il 7 aprile a partire dalle ore 17.00 presso la Sala Rosa del Palazzetto dell'Arte, si svolgerà un'assemblea pubblica "libera, indipendente e democratica"

I lavoratori della Sanitaservice si stringono attorno alla società in house e decidono di parlare “dopo anni di silenzio e dopo aver subito angherie cartacee di giornali e giornalisti”.

Tante voci, troppe voci, sulla nostra pelle, per danneggiarci. Tante voci, troppe voci, sulle nostre vite, sulle nostre relazioni, sui nostri interessi, sui nostri rapporti umani. Siamo buoni e siamo cattivi; siamo raccomandati e privilegiati; siamo politicamente coinvolti e meschinamente gestiti”.

Per anni abbiamo letto le dichiarazioni provenienti dai palazzi o da gente interessata in somma misura. Adesso che la misura è colma e che abbiamo compreso che su Sanitaservice c’è una taglia per la quale chi prima procede all’eliminazione prima acquisisce meriti di aver fatto giustizia, in un far west in salsa barese che a noi non piace affatto, vogliamo parlare noi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovedì 7 aprile, presso la Sala Rosa del Palazzetto dell’Arte a Foggia in via Galliani 1, a partire dalle ore 17.00 i lavoratori di Sanitaservice si riuniranno in un’assemblea pubblica “che non ha padroni, libera, aperta, indipendente e democratica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento