rotate-mobile
Cronaca

Banda della marmotta in azione a Lecce, ma il colpo fallisce: preso anche un foggiano

Ordigno in un ufficio postale piazzato nella notte. Ad agire sarebbero stati in tre, tutti arrestati

C’è un foggiano tra i presunti autori dell’assalto al postamat di questa notte a Lecce, in via Archita da Taranto, al rione Santa Rosa. Ad agire sarebbero stati in tre, ma il colpo è fallito: sono stati tutti presi. Gli altri arrestati sono di Melfi e di Lecce.

Come riportato da LeccePrima, la banda ha piazzato l’ordigno intorno alle 3.30. La deflagrazione ha fatto saltare gli interni dell’ufficio postale, ha danneggiato due auto parcheggiate nelle vicinanze e ha provocato la caduta di calcinacci in alcune abitazioni nei paraggi.

In due sono stati bloccati dalla polizia, il terzo, un 55enne della provincia di Foggia, si è dato alla fuga a bordo di una Giulietta risultata rubata. I carabinieri della sezione Radiomobile di Lecce si sono lanciati all’inseguimento dell’uomo che, dopo aver percorso a folle velocità via Giammatteo, ha perso il controllo e si è schiantato a bordo strada.

Abbandonato il mezzo, ha tentato la fuga, ma i militari, coadiuvati dai colleghi di Campi Salentina, lo hanno rintracciato (nomi e dettagli qui)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda della marmotta in azione a Lecce, ma il colpo fallisce: preso anche un foggiano

FoggiaToday è in caricamento