Con i picconi assaltano casello A14 di Poggio Imperiale: è la terza volta in un mese

La 'banda dei picconi' è tornata in azione: preso nuovamente di mira il casello A14 di Poggio Imperiale, le cui casse sono state 'picconate' per asportare circa 350 euro. Sul fatto indagano gli agenti del commissariato di San Severo

Immagine di repertorio

Torna in azione la banda dei picconi. Preso nuovamente di mira il casello autostradale A14 di Poggio Imperiale, le cui casse sono state “picconate” per asportare la somma di circa 350 euro. E’ quanto accaduto la scorsa notte, lungo il tratto autostradale.

Secondo le prime informazioni raccolte, ad agire sono state tre persone, tutte incappucciate ed armate di picconi. La banda è giunta al casello a bordo di una utilitaria. Poi, mazze alla mano, hanno minacciato il casellante e hanno asportato il denaro contenuto il cassa.

E’ il terzo caso registrato questo mese: è già successo nella notte tra il 9 e il 10 agosto (bottino di 4000 euro) e prima ancora nella notte tra il 2 ed i 3 agosto. Stesso posto, stesse armi, stesso modus operandi. Sull’accaduto sono in corso le indagini degli agenti del commissariato di San Severo, che stanno visionando anche i filmati del sistema di videosorveglianza di cui è dotato il casello.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento