Assalto con esplosivo alle Poste, caccia aperta a quattro banditi: perquisizioni e posti di blocco a gogò

A Cerignola la risposta dello Stato e dell'Arma dei Carabinieri non si è fatta attendere. Si cercano i quattro autori dell'assalto al bancomat delle Poste di Piazza Duomo

I carabinieri sul posto

Quattro persone a bordo di due scooter di grossa cilindrata, questo pomeriggio, in pieno centro a Cerignola, hanno fatto esplodere lo sportello Atm dell'ufficio centrale delle Poste Italiane di Piazza Duomo.

Verosimilmente pare che i banditi non siano riusciti a portare a termine il colpo, probabilmente perché una delle due marmotte non è esplosa. Sul posto, in attesa dell'arrivo degli artificieri e degli uomini della Scientifica, sono intervenuti i carabinieri della città ofantina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La risposta dello Stato non si è fatta attendere. Decine di militari dell'Arma stanno rastrellando la città, sono in corso perquisizioni a carico di pregiudicati e posti di blocco ad oltranza, anche con l'ausilio degli investigatori del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Foggia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Locale sovraffollato, multa e 5 giorni di chiusura dopo 70 giorni di stop forzato. Titolari si scusano: "Situazione ingestibile"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento