"Ho tosse e dolori forti". Insegnante foggiana in quarantena da oltre 14 giorni in attesa di tampone: "Sono preoccupata"

La denuncia di una insegnante foggiana, in quarantena dopo aver appreso di essere entrata in contatto con degli alunni positivi. Da oltre due settimane attende il tampone. Intanto, sono comparsi i primi sintomi

Può l’attesa per un tampone essere più pesante di una positività (o presunta tale) al Covid?. Evidentemente sì. Soprattutto se i tempi per l’attesa durano più del periodo di isolamento fiduciario a cui ci si sottopone. Senza contare l’incidenza psicologica: l’angoscia che pervade l’incertezza non solo del diretto interessato, ma anche dei familiari e dei contatti più stretti.


A Foggia le segnalazioni sui ritardi e disservizi continuano ad affastellarsi in maniera preoccupante. L’ultima, in ordine di tempo, è quella di una insegnante foggiana, in quarantena da oltre due settimane dopo essere entrata in contatto con alcuni alunni risultati positivi all’infezione da Covid-19. Da allora, il silenzio più totale.

“Sono ancora in attesa che la Asl mi contatti per sottopormi al tampone”, racconta a Foggiatoday. Le diverse sollecitazioni, personali e formulate attraverso il proprio medico curante, sono andate a vuoto. “Da giorni sto provando a contattare il numero Asl preposto e il risultato è lo stesso: ti fanno restare in attesa per ore prima che cada la linea oppure il numero risulta occupato”, dice mostrando l’elenco delle chiamate effettuate negli ultimi giorni.  

Nel frattempo, sono comparsi i primi sintomi: “Ho tosse, dolori al petto, brividi di freddo e dolori alle ossa e agli occhi, che si attenuano con il cortisone, ma che ricompaiono non appena passa l’effetto”, spiega. “Sono preoccupata per me e per i miei familiari. Stiamo continuando a fare solleciti alla Asl, senza ricevere alcun riscontro. Tutto questo è snervante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento