Asl Fg, Fsi: "Fondo per lo straordinario in disavanzo per milioni di euro"

La Fsi chiede alla corte dei conti di accertare le reponsabilità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

LA FSI nella persona del vice segretario provinciale Dr.Antonio Caraglia, sostenuto dalla componente RSU e dalla segreteria Aziendale, ha deciso di richiedere la nomina di Commissari alla Corte dei Conti, affinchè verifichino come sia stato possibile negli anni dal 2008 al 2012, splafonare per milioni di euro, il Fondo dello Straordinario per il Personale di Comparto, senza che alcuno, si accorgesse di quanto stava accadendo e principalmente vi ponesse rimedio.

Basti considerare che il CCNL fissa il limite individuale procapite annuo a 60 ore; in azienda vi sono dipendenti che hanno superato abbondantemente le 500, 600 ore, e non parliamo di Turnisti bensì molto spesso di figure atipiche per le Direzioni , tipo infermieri professionali o ausiliari oppure operatori Ced, inesistenti in Dotazione Organica, ma puntualmente assegnati anche al lavoro Straordinario; ma il paradosso non finisce alle anomali e secondo la FSI illegittime prestazioni, poichè non saturi dello scempio compiuto sul Fondo per lo Straordinario,

Gli Amministratori avevano ben deciso di prelevare quanto sperperato in Straordinari, dal Fondo per la Produttività Collettiva, dovuta e non liquidata per il triennio u.s.. La FSI sin dall'inizio ha impedito che la manovra andasse in porto, e infine considerata la protervia del management, che ritiene imperterrito di poter calpestare Tutto e Tutti con la Benedizione di Mamma Politica, ha deciso di denunciare il tutto come per altre situazioni alla Corte dei Conti chiedendo un accertamento della consistenza dei fondi e la verifica del loro legittimo utilizzo.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento