Cronaca Zapponeta

"A Zapponeta in villa comunale si spaccia droga": i carabinieri sorprendono e arrestano 17enne

A Zapponeta il ragazzo fermato è stato trovato in possesso di tre stecche di hashish oltre che della somma di 40 euro, ritenuta provento della sua attività di spaccio. Ora è ai domiciliari

Spaccio nella villa comunale di Zapponeta, i carabinieri di Manfredonia sorprendono e arrestano un diciassettenne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Più in particolare, a seguito di diverse segnalazioni in merito allo spaccio di droghe all’interno della villa comunale, i carabinieri hanno attuato un mirato servizio di osservazione e controllo, durante il quale hanno notato degli incontri “lampo” tra il minore in questione ed altri giovani, nel corso dei quali appariva evidente la cessione di qualcosa da parte del minorenne in cambio di danaro.

Avuta così conferma di quanto segnalato, i militari sono intervenuti fermando il ragazzo, che è stato trovato in possesso di tre stecche di hashish oltre che della somma di 40 euro, ritenuta essere appunto il provento della sua attività di spaccio. I militari, quindi, hanno esteso il controllo anche all’abitazione del giovane dove, al termine di una minuziosa perquisizione, sono state rinvenute altre 18 stecche di hashish.

Il giovane è stato pertanto arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre la droga rinvenuta, del peso complessivo di 43 grammi, e il danaro trovato in possesso del giovane sono stati posti sotto sequestro. Il P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Bari ha disposto la permanenza domiciliare del ragazzo, in attesa dell’udienza per la convalida del suo arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Zapponeta in villa comunale si spaccia droga": i carabinieri sorprendono e arrestano 17enne

FoggiaToday è in caricamento