Zapponeta, sorpreso con un fucile 'fai da te' nel casolare: nei guai 63enne

Il fucile, realizzato ad arte con tubi e congegni di scatto perfettamente funzionanti, era in grado di sparare e, chiaramente, non reca alcun numero di matricola, quindi da considerarsi a tutti gli effetti un'arma clandestina

Immagine di repertorio

Nascondeva un fucile rudimentale, costruito artigianalmente ma perfettamente funzionante. E' quanto scoperto alcuni giorni fa dai carabinieri di Zapponeta, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Modugno, che hanno tratto in arresto per detenzione di un'arma clandestina Natale Valentino, 63enne del posto, già noto alle forze dell'ordine per i suoi trascorsi giudiziari.

L’arresto scaturisce da un servizio di controllo del territorio effettuato dai carabinieri di Zapponeta, durante il quale i militari hanno effettuato un controllo con successiva perquisizione nel casolare dell'uomo, rinvenendovi un rudimentale fucile costruito artigianalmente e le relative munizioni calibro 12. Il fucile, realizzato ad arte con tubi e congegni di scatto perfettamente funzionanti, è risultato essere in grado di sparare e, chiaramente, non reca alcun numero di matricola, quindi da considerarsi a tutti gli effetti un'arma clandestina.

Per tale motivo l'uomo è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione di arma clandestina, venendo denunciato anche per l’illecita detenzione del munizionamento rinvenuto, che, unitamente al fucile, è stato posto sotto sequestro. Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia ha disposto che l’arrestato venisse ristretto nel carcere di Foggia, dove è stato tradotto ed associato al termine degli atti. Nei termini imposti dalla Legge, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha poi convalidato l’arresto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Caos playout, il Comune sostiene il Foggia calcio e chiama in causa i legali

  • Cronaca

    Portano via un cane con la forza, volontaria aggredita e minacciata: "Sgozzo te e la Melfitani, poi incendio il locale"

  • Cronaca

    Vandali imbrattano le fioriere del centro di Foggia. L'ira di Landella: "Balordi che si credono artisti"

  • Cronaca

    Prima notte di nozze turbolenta tra Macari e Kragl, litigano e arriva la polizia. Poi il bacio: "Non abbiamo sfondato la stanza"

I più letti della settimana

  • Arrestati i 'fannulloni' dell'ospedale di San Severo: c'è anche un primario, andavano al bar o al mare invece di lavorare

  • Furbetti e assenteisti, arrestati noto primario e dipendenti. La Asl di Foggia: "Sarà dato corso ai licenziamenti"

  • Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

  • Assenteismo, blitz nelle strutture dell'Asl: otto arresti della guardia di finanza, sospeso un dirigente

  • Vasta operazione anticrimine dei carabinieri su San Severo: alba di perquisizioni e sequestri

  • Scandalo in ospedale, assenze non giustificate e "forzature" del sistema informatico: ecco i motivi dell'arresto di Pennacchia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento