Zapponeta, sorpreso con un fucile 'fai da te' nel casolare: nei guai 63enne

Il fucile, realizzato ad arte con tubi e congegni di scatto perfettamente funzionanti, era in grado di sparare e, chiaramente, non reca alcun numero di matricola, quindi da considerarsi a tutti gli effetti un'arma clandestina

Immagine di repertorio

Nascondeva un fucile rudimentale, costruito artigianalmente ma perfettamente funzionante. E' quanto scoperto alcuni giorni fa dai carabinieri di Zapponeta, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Modugno, che hanno tratto in arresto per detenzione di un'arma clandestina Natale Valentino, 63enne del posto, già noto alle forze dell'ordine per i suoi trascorsi giudiziari.

L’arresto scaturisce da un servizio di controllo del territorio effettuato dai carabinieri di Zapponeta, durante il quale i militari hanno effettuato un controllo con successiva perquisizione nel casolare dell'uomo, rinvenendovi un rudimentale fucile costruito artigianalmente e le relative munizioni calibro 12. Il fucile, realizzato ad arte con tubi e congegni di scatto perfettamente funzionanti, è risultato essere in grado di sparare e, chiaramente, non reca alcun numero di matricola, quindi da considerarsi a tutti gli effetti un'arma clandestina.

Per tale motivo l'uomo è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione di arma clandestina, venendo denunciato anche per l’illecita detenzione del munizionamento rinvenuto, che, unitamente al fucile, è stato posto sotto sequestro. Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia ha disposto che l’arrestato venisse ristretto nel carcere di Foggia, dove è stato tradotto ed associato al termine degli atti. Nei termini imposti dalla Legge, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha poi convalidato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento