Il viavai nei pressi della sua abitazione insospettisce i militari, che intervengono: in casa aveva 2 chili di droga

Un ovicoltore incensurato di 45 anni è stato arrestato dai carabinieri di Vieste. Nella sua abitazione e nei veicoli sono stati rinvenuti un chilo di hashish, un altro di marijuana, semi di canapa indica e oltre mille euro in contanti

Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Tenenza di Vieste, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Puglia e al personale S.A.T. dell’11° Reggimento Puglia di Bari, hanno tratto in arresto D. C., ovicoltore 45enne incensurato del posto, per detenzione illecita di oltre un chilo di hashish ed uno di marijuana.

I Carabinieri, sulla scorta degli elementi raccolti grazie ad una capillare e diffusa attività info-investigativa, accompagnata da un costante e minuzioso controllo del territorio, cui la Tenenza sta dando vigoroso impulso, hanno effettuato un mirato servizio finalizzato alla repressione del traffico illecito di stupefacenti, ponendosi in discreta osservazione nei pressi dell’abitazione del sospetto spacciatore, in un'isolata zona collinare. Così nascosti, hanno potuto notare un andirivieni di persone, nelle più disparate ore della giornata, dando concretezza alle informazioni assunte circa un'ipotetica attività illecita da parte del soggetto attenzionato.

L’intervento è quindi scattato alle prime ore del mattino, quando i Carabinieri, certi della presenza in casa dell'allevatore, hanno fatto irruzione ed hanno perquisito, con il prezioso aiuto dei Carabinieri Cacciatori e di quelli del Reggimento, tutti i locali, compresi quelli di un magazzino attiguo. Nel corso del controllo, all’interno dell’abitazione e nei veicoli trovati nella disponibilità dell’arrestato, sono stati rinvenuti un chilo circa di hashish, altrettanta marijuana, oltre 20 grammi di semi di canapa indica, e oltre 1300 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

droga-sequestrata-16

Al termine delle attività l’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e associato alla casa circondariale di Foggia, a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Vieste si conferma tra i target strategici del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia, che oltre a disporre sul territorio numerose pattuglie con finalità preventive, continua a spingere con forza sulle attività investigative finalizzate a stroncare la criminalità organizzata e comune sotto ogni sua forma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento