rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni: arrestato disoccupato 35enne

L'uomo avrebbe picchiato, pestato, violentato e minacciato di morte l'ex convivente. Si sarebbe impossessato di una somma di denaro che la Caritas aveva donato alla donna partoriente

L’avrebbe picchiata, insultata, derisa e violentata per due anni di tempo. Dopo il coraggio della donna di denunciare i soprusi del convivente e padre della sua bambina, un disoccupato di 35 anni è rinchiuso in cella presso la casa circondariale del capoluogo dauno.

L’uomo è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile per reiterati comportamenti lesivi nei confronti della propria convivente. I maltrattamenti e le violenze si riferiscono al periodo di tempo che va da settembre 2009 a febbraio 2010.

Durante e dopo il parto, la donna ha raccontato agli inquirenti di essere stata aggredita e pestata persino in ospedale, ma l’uomo rigettò le accuse. L’ex convivente si sarebbe impossessato anche di una somma di denaro che la Caritas aveva donato alla donna partoriente e negli ultimi giorni avrebbe minacciato di morte la vittima e aggredito un amico dell’ex compagna.

Il presunto colpevole dovrà rispondere alle accuse di violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni: arrestato disoccupato 35enne

FoggiaToday è in caricamento