Oltre 2000 piante di marijuana nel vigneto abbandonato: scoperta piantagione illegale, un arresto

Sequestrate e distrutte 2114 piante di cannabis ‘nana’, disposte su 21 filari, di altezza variabile tra i 25 e i 45 centimetri, per un peso complessivo di 240 kg. Da tale quantitativo si potevano ricavare circa 118.000 dosi

La piantagione scoperta

Oltre 2000 piante di marijuana crescevano rigogliose all’ombra di un vigneto abbandonato. E’ l’ennesima piantagione di cannabis scoperta nel corso di questa estate dai carabinieri che, per il fatto, hanno arrestato un 49enne già noto alle forze dell’ordine, per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Il fatto è successo a Trinitapoli; è la seconda piantagione di cannabis rinvenuta e sequestrata in zona, in meno di un mese. Nel dettaglio, nel corso dei servizi di perlustrazione e rastrellamento dell’agro trinitapolese, i militari hanno individuato una piantagione di cannabis nascosta in un vigneto privato in stato di abbandono, sito in contrada ‘La Fica’, a Trinitapoli.

Qui, dopo ore di appostamento, hanno sorpreso il 49enne, giunto sul posto in bicicletta, intento a controllare lo stato di crescita delle piante e ad azionare il motore di un impianto irriguo, collegato ad un vascone, che consentiva l’irrigazione di ben 2114 piante di cannabis ‘nana’, disposte su 21 filari, di altezza variabile tra i 25 e i 45 centimetri, per un peso complessivo di 240 kg.

Il 49enne, bloccato, è stato dichiarato in arresto per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Su disposizione della procura di Foggia, è stato associato alla casa circondariale di Foggia, dove è rimasto anche dopo la convalida dell’arresto, come disposto dal gip del tribunale di Foggia. I militari hanno dunque proceduto ad estirpare la piantagione. Le analisi, svolte dal Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Comando provinciale carabinieri di Foggia, hanno consentito di stabilire che dalle piante sequestrate si sarebbero potute ricavare orientativamente 118.637 dosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle scorse settimane i carabinieri della Compagnia di Cerignola, nel corso dei servizi di perlustrazione e rastrellamento delle aree rurali, hanno individuato ed estirpato, a Cerignola, Canne della Battaglia e Trinitapoli, altre quattro piantagioni di marijuana, sequestrando complessivamente oltre 6600 piante di cannabis ed arrestando in flagranza altre cinque persone per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

  • È morto Rocco Augelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento