Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Scoppia rissa in un locale, all'arrivo dei carabinieri 22enne si scaglia contro: arrestato

All'arrivo dei militari, tutti i ragazzi si sono dati alla fuga, tranne un 22enne che ha iniziato a inveire contro i carabinieri, per poi scagliarsi contro gli stessi. Risponderà di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale

Si avventa contro i carabinieri, dopo una rissa  all’interno di un noto locale, frequentato perlopiù da giovani. E’ accaduto nella notte tra venerdì e sabato scorsi, a Trinitapoli, quando la sala operativa dei carabinieri ha ricevuto una richiesta di intervento dal titolare dell’attività, che denunciava una violenta rissa scoppiata all'interno del locale, con alcuni ragazzi se le stavano dando di santa ragione.

A finire in manette, per il fatto, è stato Giuseppe Mastrodonato, 22enne di Trinitapoli. All’arrivo dei militari, infatti, tutti i ragazzi si sono dati alla fuga, tranne il 22enne che - in preda ai fumi dell’alcol - ha iniziato a inveire contro i carabinieri, profferendo nei loro confronti frasi offensive e minacciose, per poi scagliarsi contro gli stessi.

Solo dopo una violenta colluttazione, i militari sono riusciti, con non poca fatica, ad ammanettarlo. Su disposizione del P.M. di turno, Mastrodonato, a causa delle gravi minacce profferite contro i militari, è stato associato al carcere di Foggia: risponderà di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia rissa in un locale, all'arrivo dei carabinieri 22enne si scaglia contro: arrestato

FoggiaToday è in caricamento