rotate-mobile
Cronaca

Non si ferma all’alt e innesca un pericoloso inseguimento con i carabinieri: arrestato e condannato

Succede a Trinitapoli. Convalidato l’arresto, il Tribunale ha proceduto al giudizio per direttissima, condannando l'uomo a tre mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, e disponendone la scarcerazione

Non si ferma all’alt e innesca un pericoloso inseguimento: arrestato e condannato. E’, in breve, quanto accaduto a Trinitapoli, devo i carabinieri del NORM - Sezione Radiomobile della Compagnia di Cerignola hanno arrestato Giuseppe Campanella, cl.’90, di Trinitapoli, già noto alle Forze dell’Ordine.

Alcuni giorni fa, mentre si trovava al volante di una Ford Fiesta, a Trinitapoli, in via Grandi, non si è fermato all’alt intimatogli dai militari dandosi alla fuga, e innescando così un pericoloso inseguimento tra le vie del paese. Raggiunto e bloccato, è stato dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. In più, a seguito di perquisizione personale, in suo possesso i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 0,5 grammi di hashish.

Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura di Foggia, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Convalidato l’arresto, il Tribunale di Foggia ha proceduto al giudizio con rito direttissimo, condannando il Campanella a tre mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, e disponendone la scarcerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all’alt e innesca un pericoloso inseguimento con i carabinieri: arrestato e condannato

FoggiaToday è in caricamento