Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Prova ad incassare assegno da 12mila euro con documenti falsi: preso truffatore

I dipendenti della banca hanno, però, chiamato i carabinieri. Il trentenne ha precedenti per truffe messe a segno in altri istituti di credito a Corato, nel Barese, e a Cerignola e Manfredonia

Utilizzando documenti falsi voleva aprire un conto corrente per poter incassare un assegno di 11.900 euro, ma è stato scoperto ed è finito in manette. Si tratta di un uomo di 30 anni della provincia di Napoli, arrestato dai carabinieri a Corato con le accuse di tentata truffa, ricettazione continuata, sostituzione di persona e falsità materiale commessa da privato.

In banca l'uomo ha mostrato una carta di identità e un codice fiscale contraffatti per aprire un conto corrente dove versare l'assegno per poi ritirare i soldi tramite Bancomat, carta di credito o assegni. Sul posto, però, sono intervenuti i carabinieri, avvisati dal personale della banca, che sono risaliti alla vera identità dell'uomo. Il trentenne ha numerosi precedenti per truffe messe a segno, anche di recente, in altri istituti di credito a Corato, e a Cerignola e Manfredonia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova ad incassare assegno da 12mila euro con documenti falsi: preso truffatore

FoggiaToday è in caricamento