Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Litiga col vicino e lo colpisce alla gola con un coltello da cucina: arrestato 31enne

L’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio, lesioni personali, porto abusivo di arma bianca e violazione della sorveglianza speciale. Il vicino aggredito è riuscito a salvarsi reagendo e deviando alcuni fendenti

Un violento litigio, questioni di cattivo vicinato. Poi lo scatto d’ira: un 31enne entra in casa, afferra un coltello da cucina e colpisce il vicino al collo. E’ quanto accaduto lo scorso 14 agosto, a San Ferdinando di Puglia.

Secondo quanto accertato dai militari, precipitatisi sul posto dopo una chiamata di emergenza, Vincenzo Stella, 31enne del posto, a seguito di una violenta lite con il suo vicino di casa, si è armato di un coltello da cucina ed ha cercato di ucciderlo colpendolo con più fendenti alla gola.

La vittima, un ragazzo di 24 anni, è stata soccorsa e trasportata tempestivamente al pronto soccorso dell’ospedale di Cerignola: è riuscito a difendersi dall’aggressione ed i fendenti ricevuti non hanno reciso arterie importanti. La vittima, dopo le cure mediche del caso, è stata dimessa poiché le ferite riportate - una lunga 15 centimetri circa, non lo ponevano in pericolo di vita.

“Tuttavia - precisano i militari - solo per la pronta reazione della vittima, l’aggressore non riusciva nell’intento di recidere la giugulare”. Per il fatto, i carabinieri della stazione cittadina, insieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Cerignola, hanno arrestato in flagranza Vincenzo Stella, 31enne già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio, lesioni personali, porto abusivo di arma bianca e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Immediatamente sono scattate le manette per Stella che, rintracciato nella sua abitazione, esprimeva ai militari il rammarico per non essere riuscito nel suo intento.

Nella stessa abitazione, è stato trovato il coltello utilizzato per l’aggressione, ancora sporco di sangue. L’aggressore, soggetto ampiamente noto per il proprio carattere irascibile e violento, era in libertà dall’aprile di quest’anno. Il 31 dicembre del 2010 assaltò con un motocarro una farmacia di San Ferdinando di Puglia ed in quella circostanza venne arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col vicino e lo colpisce alla gola con un coltello da cucina: arrestato 31enne

FoggiaToday è in caricamento