Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Zona Industriale / Via Lorenzo Cariglia

Segnalazione al 113 guasta i piani della 'banda del buco': tre arresti in via Cariglia

La polizia ha arrestato tre persone di età compresa tra i 33 e i 23 anni che dovranno rispondere di tentato furto aggravato e danneggiamento in concorso. Si cerca una quarta persona, rimasta ferita nella fuga

Dovranno rispondere di tentato furto aggravato e danneggiamento in concorso. Stiamo parlando dei membri della banda che nella notte tra domenica e lunedì 17 hanno tentato un furto ai danni di una attività commerciale in via Lorenzo Cariglia, nei pressi di Corso del Mezzogiorno, a Foggia.

Almeno quattro persone hanno preso di mira i locali, tre quelle bloccate e arrestate dalla polizia. Tutti di età compresa tra i 33 e i 23 anni. A segnalare l’accaduto agli agenti è stata la telefonata di un cittadino giunta al 113: immediatamente le volanti in servizio hanno raggiunto il luogo indicato e, con una ‘azione a tenaglia’ che in grado di chiudere ogni possibilità di fuga, gli agenti hanno notato quattro giovani intenti ad armeggiare nei pressi di una saracinesca.

Alla vista delle polizia, i quattro hanno tentato la fuga, passando attraverso le intercapedini dello stabile e disfacendosi di vari attrezzi atti allo scasso, di una radio ricetrasmittente, guanti e passamontagna; tuttavia tre di questi, giunti alla fine del corridoio, sono stati bloccati mentre il quarto riusciva a fuggire scavalcando una rete perimetrale oltre la quale si è dileguato attraverso i terreni incolti.

Una successiva ispezione dei luoghi interrati ha permesso di accertare che la porta in ferro che consentiva l’accesso ad una intercapedine era stata forzata; una volta all’interno i quattro hanno divelto un gradino di una scala in ferro per guadagnarsi un passaggio verso il locale dell’autoclave e sul pavimento è stata recuperata una grossa cesoia, una pinza a pappagallo, un martinetto idraulico con tre aste di diversa lunghezza.

Sulla parete confinante con un locale di pertinenza di una attività commerciale vi erano due grossi fori e di li a poco la banda avrebbe messo a segno il furto. Attesa la flagranza di reato, i tre fermati sono stati condotti in questura: si tratta di tutti soggetti con precedenti per reati contro il patrimonio anche specifici. I tre sono stati dichiarati in stato di arresto e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida dell’arresto.

Per quanto riguarda il quarto componente del gruppo, gli operatori - avendo notato una traccia ematica sulla rete scavalcata - hanno effettuato un controllo presso il pronto soccorso degli ospedali riuniti di Foggia, dove è stata riscontrata la presenza di un giovane di 25 anni, che presentava una vistosa ferita alla mano destra. In ordine al possibile coinvolgimento di questo quarto soggetto sono in corso accertamenti anche di ordine tecnico sulle tracce rinvenute sul luogo ed opportunamente repertate dalla Polizia scientifica.

“Ancora una volta la collaborazione del cittadino è stata fondamentale per interrompere l’attività criminosa ed assicurare alla giustizia i responsabili di tale gesto criminale”, ha chiosato il dirigente della Sezione Volanti di Foggia, Pasquale Fratepietro. “E’ da rilevare che uno dei fermati, era stato già arrestato qualche giorno prima per un analogo episodio di furto tentato ai danni del proprietario di un box in via Salvo D’Acquisto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnalazione al 113 guasta i piani della 'banda del buco': tre arresti in via Cariglia

FoggiaToday è in caricamento