Cronaca

Infastidì clienti di una pizzeria, poi aggredì e tentò di rapinare la titolare: arrestato

Il fatto successe nell'aprile scorso, a Vico del Gargano. Si tratta del 29enne Vincenzo Gentile, arrestato in esecuzione ad ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

Infastidì avventori di una pizzeria, poi aggredì e tentò di rapinare la titolare del locale ed il padre. Per i carabinieri, l’uomo che la sera dello scorso 15 aprile portò scompiglio in una pizzeria di Vico del Gargano è il 29enne Vincenzo Gentile, arrestato in esecuzione ad ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica. L’uomo, 29enne del posto, è ritenuto responsabile di tentata rapina.

Secondo quanto ricostruito dai militari, lo scorso 15 aprile, il giovane si stava intrattenendo presso una pizzeria cittadina dove, dopo aver acquistato una birra, avrebbe iniziato ad importunare, senza alcun motivo, gli altri avventori. Lo stesso, all’invito della titolare della pizzeria di uscire dal locale, afferrò al collo il padre della stessa iniziando a gridare ad alta voce che gli venissero consegnati tutti i soldi dell’incasso.

Dopo una breve colluttazione con la titolare, che ha riportato una leggera contusione al braccio, il rapinatore è fuggito senza asportare nulla. La donna, visitata presso il locale pronto soccorso, è stata giudicata guaribile in 10 giorni. I carabinieri, giunti sul posto nell’immediatezza dei fatti, raccolsero dai testimoni tutte le informazioni utili per risalire all’identità dell’uomo, la cui fotografia è stata poi riconosciuta dai vari avventori del locale. Espletate le formalità di rito, Gentile è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infastidì clienti di una pizzeria, poi aggredì e tentò di rapinare la titolare: arrestato

FoggiaToday è in caricamento