Si sottrae a un controllo e spara ai carabinieri, 55enne arrestato per tentato omicidio

Nell’abitazione di Antonio Luciano Cocco, 55enne di Stornarella, sono state rinvenute armi legalmente detenute dal figlio

Tentato omicidio, detenzione abusiva di armi, resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Per questi motivi i carabinieri di Stornarella hanno arrestato Antonio Luciano Cocco, classe 1958 e già noto alle forze di polizia.

I CONTROLLI. Il 55enne stava girando a bordo di una Bmw per le strade del paese, ma una pattuglia dei carabinieri lo ha fermato per un controllo. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti, l’uomo ha risposto di non aver tempo da perdere pronunciando, all’indirizzo dei militari, frasi ingiuriose e mostrando evidenti segnali di insofferenza.

LA FUGA. Non pago del suo comportamento, Cocco ha premuto il piede sull’acceleratore ed è scappato. Fallito il tentativo di inseguimento, le ricerche dell’uomo sono proseguite fino a quando è stato individuato a piede mentre portava a spasso il proprio cane. Quando i carabinieri si sono avvicinati, Cocco ha aizzato contro di loro il pitbull e, approfittando della situazione, si è dato a precipitosa fuga.

LE RICERCHE. Avviate le ricerche, i carabinieri presso il suo domicilio, dove si era rifugiato. Al loro arrivo, però, il 55enne ha impugnato un fucile dal quale sono stati esplosi tre colpi ad altezza uomo. L’immediata irruzione nell’abitazione del malvivente ha permesso ai militari dell’Arma di bloccarlo, disarmarlo e condurlo in caserma.

L’ARRESTO. Non prima però di aver perquisito l’appartamento, dove sono stati trovati un fucile semiautomatico marca Franchi, un fucile doppia canna Spada Gardone calibro 12,  un Hammerli calibro 12, una Smith & Wesson 3,57 magnum, una Walther 22, 17 proiettili per pistola , una carabina Beretta calibro 22 e un bossolo di munizione per pistola 3,57 magnum. Le armi e le munizioni, sebbene legalmente detenute dal figlio, non erano custodite come previsto dalla legge e pertanto sono state sottoposte a sequestro mentre Antonio Luciano Cocco è stato arrestato e tradotto presso il carcere del capoluogo dauno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento