Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Rione Martucci / Piazza Vittorio Veneto

Uccise donna a colpi d’ascia: catturato nel bar della Stazione 55enne “violento e pericoloso”

In Serbia, nel 1992, Ionel Istrate uccise una donna per poi rapinarla di 4800 marchi tedeschi e 2500 franchi svizzeri. Dal 2004 era colpito da un mandato di cattura internazionale

Si trovava all’interno del bar della stazione di Foggia, il 55enne romeno colpito da un mandato di cattura internazionale emesso dalla Serbia nel 2004 per fatti risalenti al dicembre del 1992, quando l’uomo – definito dalle autorità di Belgrado – “violento e pericoloso” – con un’ascia colpì e uccise una donna per poi rapinarla di 4800 marchi tedeschi e 2500 franchi svizzeri.

Ionel Istrate, alla vista della Polizia Ferroviaria, impegnati nei consueti servizi di prevenzione dello scalo ferroviario, ha ostentato indifferenza cercando di guadagnare lentamente l’uscita più vicina, dalla quale era entrato per ripararsi dalla pioggia.

Il 55enne, fermato alle 11 del mattino, non ha opposto resistenza ed è stato condotto prima negli vicini uffici della Polfer e poi presso la casa circondariale di Foggia in attesa dell’estradizione in Serbia, dove, se riconosciuto effettivamente colpevole, lo attende una pesante condanna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise donna a colpi d’ascia: catturato nel bar della Stazione 55enne “violento e pericoloso”

FoggiaToday è in caricamento