Cronaca Manfredonia

Di rispettare le misure restrittive proprio non ne vuole sapere: questa volta il 47enne finisce in carcere

Dall'obbligo di presentazione in caserma al carcere, passando per la misura degli arresti domiciliari. I carabinieri hanno sorpreso Filippo Starace di Manfredonia nel comune di Mattinata

I carabinieri di Manfredonia hanno nuovamente tratto in arresto per evasione, ma questa volta conducendolo finalmente in carcere Filippo Starace, un pregiudicato del posto già sottoposto agli arresti domiciliari due giorni prima dagli stessi uomini dell’Arma su provvedimento dell’Autorità Giudiziaria.

L’uomo, che era stato arrestato in flagranza l’ultima volta per furto in abitazione lo scorso 9 ottobre 2016, era poi stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, obbligo che aveva abbondantemente disatteso senza alcuna giustificazione, non presentandosi in caserma per ben otto volte negli ultimi 40 giorni. Alla luce di ciò è stato quindi segnalato all’Autorità Giudiziaria competente che, presone atto, ne ha disposto l’arresto e la sottoposizione alla più grave misura cautelare domiciliare, alla quale era appunto sottoposto da due giorni.

A soli due giorni dalla nuova e più stringente misura cautelare, nel corso di servizio perlustrativo una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Manfredonia, mentre effettuava un servizio di prevenzione e repressione dei reati in genere nel comune di Mattinata, transitando in quel centro, notava il 47enne fermo nei pressi di un banco per la vendita del pesce. Essendo a conoscenza che lo stesso era sottoposto al regime detentivo domiciliare, i Carabinieri hanno quindi proceduto a fermarlo, conducendolo presso gli uffici della Compagnia di Manfredonia per gli opportuni approfondimenti del caso.

Veniva quindi accertata l'ennesima inosservanza delle misure cautelari impostegli ed emergeva ancora più chiaramente la volontà dello stesso di non osservare alcuno degli obblighi cautelari, tanto che questa volta, non solo era uscito da casa ove era ristretto, ma addirittura si era recato in un altro comune, quello di Mattinata nello specifico, rendendosi di fatto incompatibile anche con la nuova e più grave misura domiciliare inflittagli di recente.

Sulla scorta di quanto accaduto, essendo stato colto nella flagranza del reato di evasione, Filippo Starace è stato nuovamente dichiarato in arresto e tradotto presso il carcere di Foggia su disposizione dell’Autorità Giudiziaria informata dell’accaduto dagli uomini dell’Arma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di rispettare le misure restrittive proprio non ne vuole sapere: questa volta il 47enne finisce in carcere

FoggiaToday è in caricamento