Cerignola: agenti arrestano 36enne con l'accusa di stalking

L'uomo avrebbe violentato fisicamente e psicologicamente la donna anche in presenza dei due figli. Ora si trova agli arresti domiciliari. Contro di lui ci sarebbero le testimonianze dei colleghi di lavoro della vittima

Nelle prime ore del mattino alcuni agenti del Commissariato di Cerignola hanno compiuto un arresto ai danni di un uomo tossicodipendente. Il 36enne , F.R., è stato posto agli arresti domiciliari.

L’accusa è quella di stalking. L’uomo, separato e con due figli, da circa due anni avrebbe violentato fisicamente e psicologicamente la sua ex moglie e spesso  anche in presenza dei bambini.

A inchiodare il 36enne cerignolano ci sarebbero le testimonianze dirette dei familiari, dei vicini di casa e dei colleghi di lavoro, i quali avrebbero detto che la donna veniva perseguitata anche sul posto di lavoro. La vittima è riuscita a sporgere denuncia convinta dai poliziotti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento