menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Minaccia e perseguita l'ex, attivato il codice rosso e arginata la "pericolosità sociale": arrestato per atti persecutori

Accade a San Paolo di Civitate, dove la Procura di Foggia ha attivato il cosiddetto 'Codice Rosso'. Qui i carabinieri hanno arrestato un uomo del luogo e lo hanno tradotto in carcere per il reato di atti persecutori

Non si arrende alla fine della relazione e perseguita e minaccia l'ex convivente. Accade a San Paolo di Civitate, nel Foggiano, dove lo scorso 26 febbraio, i carabinieri hanno arrestato un uomo sulla quarantina del posto e lo hanno tradotto in carcere per il reato di atti persecutori.

L'uomo ora è in carcere. Secondo quanto accertato dai militari, lo scorso 11 febbraio era stato querelato dalla ex convivente che aveva riferito che lo stesso, non avendo accettato la fine della loro relazione, continuava a minacciarla e a pedinarla provocandole un perdurante stato di ansia.

Le immediate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia che ha disposto l’attivazione della procedura del cosiddetto 'codice rosso', hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a suo carico e al giudice di arginare tempestivamente la pericolosità sociale dell’uomo mediante l’applicazione della misura cautelare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento