Castelnuovo della Daunia: spara contro abitazione del cugino, arrestato

La sparatoria è avvenuta dopo un forte litigio. In casa c'era un 25enne che è rimasto illeso. L'uomo incensurato si è consegnato ai carabinieri. E' in carcere per danneggiamento aggravato

La pistola calibro 9

Tragedia sfiorata a Castelnuovo della Daunia. Nel pomeriggio di sabato due cugini hanno avuto un forte diverbio per questioni familiari legate all’utilizzo di un terreno agricolo e di alcuni mezzi pesanti presenti nel podere.

Qualche ora dopo B.A. ha preso una pistola calibro 9, si è recato davanti l’abitazione di B.L. ed ha esploso sei colpi di pistola contro il portone d’ingresso. Il figlio 25enne del proprietario di casa è rimasto illeso. La notizia ha fatto immediatamente il giro del piccolo borgo del subappennino settentrionale e i carabinieri hanno avviato le ricerche del 46enne incensurato.

Poco dopo l’uomo si è presentato spontaneamente al comando locale del 112 consegnando l’arma e indicando il movente, precisando che pensava che a quell’ora nell’abitazione non vi fosse nessuno.

Data la gravità del fatto, l’uomo è stato arrestato con l’accusa di porto abusivo di arma da fuoco, danneggiamento aggravato ed esplosione di colpi in luogo pubblico. E’ stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lucera a disposizione dei Magistrati Lucerini.

L’arma, una pistola calibro 9 è stata sequestrata insieme ai bossoli rinvenuti sul luogo della sparatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento