menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno della masseria

L'interno della masseria

Una masseria per acquistare e consumare droga: scoperta narco-sala a San Severo

Arrestato un 29enne del posto. Dalle indagini dei carabinieri è emerso che lo stupefacente veniva consumato in loco, in maniera tale che, un eventuale controllo rendesse impossibile ricostruire la filiera dell'acquisto

Una vera e propria “narco-sala” allestita nelle campagne di San Severo. E’ quella scoperta dai carabinieri del Nucleo Operativo della città dell’alto Tavoliere, nel corso di una mirata operazione di contrasto ai reati legati agli stupefacenti.

I militari, infatti, attraverso ripetuti servizi di pedinamento e osservazione, hanno individuato una masseria al cui interno, oltre allo spaccio dello stupefacente, era stato predisposto il necessario per la consumazione della droga appena acquistata. L’area, situata in una zona isolata nell’agro della città, era stata anche circondata con pannelli in lamiera per impedire ad occhi indiscreti di osservare cosa accadesse all’interno.

I carabinieri, dopo aver notato diversi giovani sostare nei pressi della masseria, hanno deciso di effettuare una perquisizione all’interno della stessa, che ha consentito di rinvenire circa 100 grammi di eroina, diverse dosi di cocaina già pronte per essere vendute, un bilancino di precisione ed ulteriore materiale per il confezionamento della sostanza, oltre a circa 700 euro in banconote di piccolo taglio provento dell’attività di spaccio.

Dalle indagini è emerso che proprio nella masseria, una volta acquistato lo stupefacente, gli assuntori consumassero la sostanza prima di allontanarsi in maniera tale che, un eventuale successivo controllo da parte delle forze dell’ordine sui soggetti, rendesse impossibile rinvenire la droga e quindi ricostruire la filiera dell’acquisto. Al termine delle operazioni, è stato arrestato Giuseppe Marinelli, di 29 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio. All’atto del controllo, nei locali erano presenti 5 giovani, tutti trovati in possesso di una dose di stupefacente appena acquistato. L’arrestato è stato associato al carcere di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento