menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato giovane pusher a Manfredonia, era già noto per lo stesso reato

E' stato arrestati mentre era a bordo di un'auto con una ragazza, nella cui borsa i carabinieri hanno rinvenuto alcuni grammi di hashish

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Manfredonia hanno tratto in arresto Vincenzo Colavelli di anni 23. Nel corso di uno dei numerosi servizi di prevenzione in città, hanno notato un’autovettura con a bordo il pusher, già noto per reati in materia di stupefacenti, unitamente ad altre quattro persone. In particolare hanno visto il ragazzo consegnare qualcosa ad una ragazza seduta con lui in auto, che la stessa, alla vista dei militari dell'Arma, aveva subito nascosto. Insospettiti dall'atteggiamento di entrambi, i militari hanno quindi proceduto al controllo del veicolo, identificandone e ispezionandone gli occupanti.

Nella borsa della donna sono rinvenute trovate sei "cime" di marijuana, per circa due grammi di peso. I militari dell'Arma hanno quindi proceduto ad una più accurata perquisizione, sia personale che veicolare, rivenendo addosso al 23enne ulteriore sostanza stupefacente dello stesso tipo per altri tre grammi circa, ed un bilancino di precisione, oltre a 615 euro in banconote di piccolo taglio, nascosti in un pacchetto di sigarette vuoto e ritenuto provento dell’illecita attività di spaccio.

Il ragazzo è stato dichiarato in arresto per spaccio e detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente, reato già in passato contestatogli, e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento