Arresti ad Apricena, parla la moglie del sindaco Potenza: "Tutto si sgonfierà e tornerà più forte di prima"

"Restiamo uniti, Antonio appena possibile parlerà". Così Grazia Rita Fasanella, moglie del sindaco arrestato questa mattina nell'ambito dell'operazione 'Madrepietra' per i reati di concussione, abuso d'ufficio e peculato.

La lettera della moglie di Antonio Potenza

La trasparenza, l'onestà e l'amore, sono i valori che insegniamo giornalmente ad Armando e Benedetta, i nostri figli. Niente da temere come sempre, grande fiducia nella magistratura, sempre e non solo quando ci conviene. È sereno, molto, si riposerà qualche giorno, ma ritornerà più forte di prima, statene certi. A chi oggi ha brindato gli dico che ha sbagliato di grosso perché tutto si sgonfierà. Tutto. Chiudo confidando nel detto che piace molto a mio marito: il bene vince sempre sul male e noi sappiamo fare solo bene. Ringrazio le centinaia di amici e cittadini che ci stanno facendo sentire la vicinanza e l'affetto. Vi saluto caramente,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento