Arresti ad Apricena, parla la moglie del sindaco Potenza: "Tutto si sgonfierà e tornerà più forte di prima"

"Restiamo uniti, Antonio appena possibile parlerà". Così Grazia Rita Fasanella, moglie del sindaco arrestato questa mattina nell'ambito dell'operazione 'Madrepietra' per i reati di concussione, abuso d'ufficio e peculato.

La lettera della moglie di Antonio Potenza

La trasparenza, l'onestà e l'amore, sono i valori che insegniamo giornalmente ad Armando e Benedetta, i nostri figli. Niente da temere come sempre, grande fiducia nella magistratura, sempre e non solo quando ci conviene. È sereno, molto, si riposerà qualche giorno, ma ritornerà più forte di prima, statene certi. A chi oggi ha brindato gli dico che ha sbagliato di grosso perché tutto si sgonfierà. Tutto. Chiudo confidando nel detto che piace molto a mio marito: il bene vince sempre sul male e noi sappiamo fare solo bene. Ringrazio le centinaia di amici e cittadini che ci stanno facendo sentire la vicinanza e l'affetto. Vi saluto caramente,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

  • "Venite, c'è un tipo sospetto in viale Ofanto": cittadino lo segnala al 113, polizia arriva e 'acciuffa' truffatore

  • Presa la banda cerignolana "della centralina": 7 pluripregiudicati arrestati per 50 auto rubate, cannibalizzate e rivendute

Torna su
FoggiaToday è in caricamento