Arresti ad Apricena, parla la moglie del sindaco Potenza: "Tutto si sgonfierà e tornerà più forte di prima"

"Restiamo uniti, Antonio appena possibile parlerà". Così Grazia Rita Fasanella, moglie del sindaco arrestato questa mattina nell'ambito dell'operazione 'Madrepietra' per i reati di concussione, abuso d'ufficio e peculato.

La lettera della moglie di Antonio Potenza

La trasparenza, l'onestà e l'amore, sono i valori che insegniamo giornalmente ad Armando e Benedetta, i nostri figli. Niente da temere come sempre, grande fiducia nella magistratura, sempre e non solo quando ci conviene. È sereno, molto, si riposerà qualche giorno, ma ritornerà più forte di prima, statene certi. A chi oggi ha brindato gli dico che ha sbagliato di grosso perché tutto si sgonfierà. Tutto. Chiudo confidando nel detto che piace molto a mio marito: il bene vince sempre sul male e noi sappiamo fare solo bene. Ringrazio le centinaia di amici e cittadini che ci stanno facendo sentire la vicinanza e l'affetto. Vi saluto caramente,

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento