Arrestato il sindaco di Apricena Vito Zuccarino, è ai domiciliari

L'accusa, secondo indiscrezioni, sarebbe di tentata concussione. Sembra che la denuncia sia partita per una variazione di destinazione d'uso di terreno. Indagini coordinate dalla Procura di Lucera

Vito Zuccarino

Vito Zuccarino, sindaco di Apricena al suo secondo mandato, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari firmata dal Gip del Tribunale di Lucera su richiesta della Procura.

Presunti abusi sul Piano Regolatore Generale. L’accusa, secondo indiscrezioni, sarebbe di tentata concussione. Sembra che la denuncia sia partita per una variazione di destinazione d’uso di terreno. La denuncia sembra sia stata fatta da un imprenditore e zio del consigliere comunale di minoranza, Antonio Potenza.

LE INDAGINI DELLA PROCURA DI LUCERA

In mattinata il Pdl locale ha chiesto le dimissioni dell'esponente del Partito Democratico. Sono state effettuate perquisizioni al Comune e presso le abitazioni del sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento