Sorvegliato speciale di Apricena 'beccato' della polizia 'in trasferta' a San Severo: 12 km che gli costano il carcere

Finisce in carcere un 26enne di Apricena, sorpreso e arrestato a San Severo, mentre era in compagnia di un'altra persona

Immagine di repertorio

Sorvegliato speciale di Apricena sorpreso in strada, in compagnia di un’altra persona e in un comune diverso da quello imposto dalle proscrizioni.

Per questo motivo, nella giornata di ieri, gli agenti del reparto prevenzione crimine di San Severo e del  commissariato cittadino hanno tratto in arresto un giovane apricenese di 26 anni. Nel dettaglio, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i poliziotti hanno notato due persone in via Garigliano che, alla vista della polizia, cercavano di eludere il controllo.

Dopo una breve fuga, i due sono stati fermati e controllati in una stradina che porta in un’area abbandonata. Dei due soggetti identificati, uno risultava con numerosi pregiudizi di polizia e, in particolare, era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno in Apricena. Pertanto è stato tratto in arresto e, dopo  gli atti di rito, accompagnato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento