Cronaca

Carabinieri alla porta per notificare l'arresto, scoprono una serra idroponica in mansarda: nei guai sanseverese

I militari hanno scoperto e sequestrato una serra ricavata in mansarda, con oltre 100 grammi di sostanza stupefacente tra marijuana e hashish, oltre a diversi strumenti per il taglio e il confezionamento dello stupefacente. Scatta l'arresto-bis

Il materiale sequestrato

Carabinieri bussano alla porta di un giovane per notificargli un provvedimento di sottoposizione alla detenzione domiciliare per detenzione e spaccio di droga, e scoprono una serra idroponica allestita nella mansarda.

Accade a San Severo, dove lo scorso lunedi, 10 maggio, i militari hanno scoperto, nell’abitazione del destinatario del provvedimento, una serra idroponica, ricavata in mansarda, con oltre 100 grammi di sostanza stupefacente tra marijuana e hashish, oltre a diversi strumenti per il taglio e il confezionamento dello stupefacente.

Pertanto, l'uomo è stato nuovamente arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, a seguito dell’udienza di convalida è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di San Severo, provvedimento che si aggiunge alla detenzione domiciliare cui era stato già sottoposto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri alla porta per notificare l'arresto, scoprono una serra idroponica in mansarda: nei guai sanseverese

FoggiaToday è in caricamento