Rapina a Volturino, arrestato 25enne: dovrà scontare 2 anni e 2 mesi di reclusione

I carabinieri hanno arrestato un giovane sanseverese nell'ambito di una serie di controlli del territorio. Arrestato anche un 36enne per evasione. Nel complesso, sono state identificate 84 persone ed effettuate 10 perquisizioni personali

Immagine di repertorio

A San Severo, nell’ambito del servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto impiegati i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, della C.I.O. dell’11° Reggimento Puglia e del Nucleo Cinofili di Bari, sono stati eseguiti due arresti, su provvedimento dell'autorità giudiziaria.

Le misure hanno riguardato Pasquale Pio Marinelli, classe ’94 di San Severo, non occupato, censurato che, per una rapina commessa a Volturino nel 2016, dovrà scontare 2 anni e 2 mesi di reclusione; e Catalin Nastasa, cittadino romeno classe ‘82, residente a San Severo, inoccupato, censurato, per evasione dalla detenzione domiciliare cui era sottoposto, a seguito delle ripetute violazioni contestate dai militari della Compagnia di San Severo.

Nel corso del servizio è stato altresì denunciato per detenzione ai fini di spaccio di 17 grammi di hashish un 20enne censurato di San Severo. Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Foggia. Nel corso del servizio sono state identificate 84 persone, controllati 31 veicoli e 2 esercizi pubblici, sono state effettuate 10 perquisizioni personali e contestate 13 sanzioni al Codice della Strada.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Grave attentato nel Foggiano: aperti bocchettoni dei silos di un'azienda, migliaia di litri di vino dispersi nelle campagne

Torna su
FoggiaToday è in caricamento