Violenta rapina in gioielleria, titolare aggredito e poi la fuga col malloppo: si costituisce il quarto uomo

Preso anche il quarto componente della banda foggiana che lo scorso mese di ottobre aveva rapinato e aggredito il titolare della gioielleria Boschetti di Cupello, facendogli perdere i sensi

Immagine di repertorio

Si è consegnato ai carabinieri della compagnia di San Severo che da giorni lo cercavano anche il quarto responsabile della rapina commessa ai danni della gioielleria Boschetti, a Cupello.

L'uomo, trent'anni, anch'egli di San Severo come gli altri tre rapinatori arrestati mercoledì scorso, da ieri si trova nella casa circondariale di Foggia. Come riporta ChietiToday, si chiude così il cerchio attorno alla terribile vicenda che ha visto protagonista, suo malgrado, il titolare della gioielleria in corso Mazzini, colpito e tramortito con il calcio di una pistola fino a perdere i sensi, mentre i malviventi, che avevano raggiunto la gioielleria a bordo di un'auto noleggiata poco prima in Puglia, facevano razzia di preziosi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Colloqui di lavoro a Foggia: ecco le 60 aziende che offrono occupazione, centinaia i candidati che ci proveranno

Torna su
FoggiaToday è in caricamento