menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arma e le munizioni trovate

L'arma e le munizioni trovate

Arrestato 22enne: nella sua stanza da letto una pistola pronta per sparare

I carabinieri di San Severo hanno arrestato Giuseppe Di Donna, sottoposto a perquisizione domiciliare. I RIS di Roma verificheranno se l’arma è stata già utilizzata

Detenzione illegale di arma clandestina con munizionamento e ricettazione. Questi i motivi che hanno spinto i carabinieri di San Severo a trarre in arresto Giuseppe Di Donna, 22enne del posto. L’operazione è stata portata a termine durante un mirato servizio finalizzato alla ricerca di armi ed esplosivi, attraverso una serie di perquisizioni personali e locali compiute per contrastare i recenti atti intimidatori.

La perquisizione dei militari dell’Arma presso l’abitazione del giovane si è conclusa con il ritrovamento, nel cassetto di un comodino in camera da letto, di una pistola automatica marca “Beretta” modello 380 Short, calibro 9, con matricola abrasa. L’arma, risultata ben oliata e perfettamente funzionante,  presentava un caricatore inserito con 13 proiettili più un ulteriore colpo in canna, quindi pronta a sparare. Unitamente all’arma i carabinieri hanno trovato anche un secondo caricatore, uguale al primo, contenente ulteriori 11 proiettili, per un totale di 25 munizioni.

Sono in corso ulteriori accertamenti onde verificare l’esatta provenienza della pistola, che sarà inviata anche al RIS di Roma per verificarne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi. Il giovane, dichiarato in stato di arresto, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento