Per non farsi beccare si nasconde sotto il letto: arrestato 25enne

In un podere abbandonato di San Severo sono state rinvenute auto rubate e scoperto un furto di energia elettrica

Il 25enne arrestato

Un 25enne romeno già noto alle forze di polizia, è stato arrestato a San Severo per ricettazione e furto di energia elettrica. Durante un controllo compiuto in un podere in stato di abbandono in via Campagna Lucera, i carabinieri hanno notato un soggetto nascosto sotto un letto.

Non sapendo spiegare il motivo del perché si trovasse lì, i militari hanno proceduto alla perquisizione dell’edificio dove, occultate in una stanza, sono state rinvenute diverse matasse di rame lunghe 150 metri, numerosi cavi elettrici in alluminio, una coppia di staffe in gomma per la salita dei pali in cemento, asce, cesoie con manici in legno lunghi fino ad un metro e mezzo e tutta una serie di arnesi idonei a tranciare cavi elettrici.

All’esterno della struttura c’erano invece tre autovetture: una Lancia Lybra, un’Alfa 156 risultate rubate qualche giorno prima ed una Fiat Ulisse priva di copertura assicurativa. Le prime due sono state restituite ai legittimi proprietari, la terza sottoposta a sequestro amministrativo. All’interno dei veicoli vi erano altri cavi ed arnesi atti allo scasso e ad uno di loro erano stati divelti i sedili posteriori verosimilmente per renderlo più idoneo al trasporto del materiale trafugato.

Ma, oltre a quanto accertato ai carabinieri, non è sfuggita la presenza di elettrodomestici e lampade; con il personale ENEL si è accertato che l’energia elettrica utilizzata per alimentarli proveniva da un cavo elettrico lungo circa 150 mt. abusivamente allacciato ad un contatore, danneggiato e divelto dalla sua sede originaria.

Il cavo elettrico è risultato in più parti altamente pericoloso mostrando diversi allacci “a giorno” in grado di arrecare danni, anche gravissimi, a chiunque vi si sarebbe imbattuto. L’area è stata messa in sicurezza dai tecnici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento